OstiNati

Locali del buon bere tra Parma e il suo territorio
 

“E ricorderemo, con letizia, queste vecchie Osterie che oggi vanno scomparendo mentre, con esse, scompare il ricordo di grandi e variate vicende di vita cittadina”
[Aldo Emanuelli, Le Osterie Parmigiane, 1931] 


 

Conferenza stampa, Martedì 1 Ottobre 2019 Ore 18.00 Oratorio di San Tiburzio – Borgo Palmia 6/a, Parma

Da diversi anni la città di Parma rappresenta, all'interno del panorama nazionale, un raro esempio di eccellenza e fucina creativa in rapporto alla cultura del buon bere, soprattutto per quanto riguarda il versante del vino artigianale. Protetti dai numi tutelari dei loro numerosi predecessori e ispiratori, si trovano in città non pochi Osti e Ostesse di reale spessore, da quest'anno riuniti in un'Associazione denominata “OstiNati". 

Martedì 1 Ottobre, presso l'Oratorio di San Tiburzio, si terrà la presentazione dell'associazione OstiNati – Locali del buon bere tra Parma e il suo territorio.
Interverranno:
Michele Guerra (Assessore alla Cultura del Comune di Parma) Christine Cogez-Marzani (Ideatrice di Vini di Vignaioli e Live Wine) Denny Bini (Vignaiolo e fondatore di Emilia sur Lì) Marcello Mendogni (Amministratore unico Ad Personam) Alessandro Marzocchi (Oste e presidente dell'associazione OstiNati)
Seguirà una breve “funzione laica” sul valore dell'osteria quale luogo culturale all'interno della dimensione urbana.

 

 

Oratori: Gaetano Saccoccio (Filosofo del vino), Federico Staderini (Enologo, vignaiolo e dantista), Mariella Gennari (Ostessa dell'Appennino), Anselmo Bocchi (Norcino universale).

A conclusione dell'evento si terrà un piccolo momento conviviale in cui gli osti e le ostesse di Parma si esibiranno in ciò che viene loro meglio: servire, accogliere e mescere del buon vino. 

TOP