Laura e Lorenzo, menti nomadi dal palato fine

Largo alle presentazioni, è ora di conoscerci meglio.
“Ma che ci importa delle vostre vite incasinate, in fondo si tratta solo di mangiare un panino, no?!?”, direte voi.
Sì è vero, obiezione legittima, ed è altrettanto vero che basterebbe quel nostro famoso panino per conoscerci meglio, ma a noi piace vedere chi sta dietro alle cose, chi si sporca le mani e fatica per ottenere un risultato. E per questo…rieccoci alle presentazioni.
Piacere, siamo Laura e Lorenzo, amiamo il cibo e il buon vino pur venendo da due percorsi di vita molto differenti. Vediamo un po' di raccontarveli.
Lorenzo,Tra l’uss e l’asa – Dropbox Paper

diplomato alla Scuola Alberghiera come cuoco, lavora per anni nelle cucine di diversi posti dal mare ai monti, con chef importanti e in posti da grandi numeri. Restare chiuso tra quattro mura però non è ancora il suo gioco e cambia radicalmente strada. Diventa tecnico di luci così, tra un concerto ed un evento, tra una sfilata di moda e la biennale di Venezia, passando dal festival del cinema all'expo, incontra Laura. Tutto questi spostamenti gli permettono di conoscere tantissime realtà: street food, vecchie osterie con le rezdore ai fornelli, ristoranti stellati, mense di tutta Italia e mezza Europa.  Conquista Laura con la prima cena, la mano per la cucina non l’ha mai persa!
Laura, Tra l’uss e l’asa – Dropbox Paper

nata all'interno di una pasticceria, dove passa i primi 25 anni della vita. Come molti giovani fanno, non capisce subito la validità di questo lavoro e percorre un’altra strada. Studia informatica, poi l'università del progetto” design e comunicazione. In ordine: fa la grafica free lance, studia da operatore shiatsu ed infine l'impiegata. Ma le passioni per il cibo e per il vino le coltiva da sempre, le prime uscite da ragazzina sono proprio per ristoranti. Segue degustazioni, corsi sul vino, s’iscrive alla facoltà di Scienze gastronomiche e quasi la finisce. Ad oggi sta per conseguire il terzo livello WSET, un corso di qualificazione internazionale per sommelier, nel tempo libero torna alle origini dilettandosi con la pasticceria.
TOP