Anselmo Bocchi, i Salumi secondo la tradizione

Oggi, per la rubrica mensile Ti racconto di…”, vogliamo presentarvi un nostro caro amico oltre che fornitore di salumi sublimi. Si chiama Anselmo Bocchi e vive a Fornovo di Taro. Nella parte bassa del paese, dove la Piazza del Mercato s’affaccia sul fiume, si trovano il laboratorio artigianale in cui lavora e la Salumeria Bocchi.
Qui si vendono pane, salumi e Parmigiano-Reggiano.
Per raccontarvi di questo noto personaggio abbiamo chiamato in causa un narratore d’eccezione, abbiamo chiesto proprio ad Anselmo di parlare un po’ di sé e della sua passione tramandata di generazione in generazione. 

Luci soffuse, un bicchiere di bianco francese e una fetta di salame, ora potete ascoltarlo..

“All’inizio, più di 50 anni fa, furono mio padre Nino e mio fratello Lucedio a iniziare la lavorazione artigianale del maiale secondo il sapere e le ricette dell’uso casalingo; poi, qualche anno fa, ho ripreso il mestiere di famiglia e, abbandonando la mia professione, mi sono messo nel solco di quella tradizione che, altrimenti, avrebbe rischiato di perdersi.
Con passione e umiltà, col sostegno di mia cognata Carla Soliani (palato finissimo e signora del negozio), di mio figlio Ruben e di un paio di collaboratori lavoro nel mio laboratorio fedele 
a pochi principi e a un identico modo di fare.

Uso solo carni fresche, di assoluta qualità, scelte personalmente, lavorate con calma e a mano. 

I maiali per i nostri salumi devono essere adulti, maturi, allevati senza forzature, di grande peso: sono i bianchi Large White di qualche casaro saggio, i piccoli Neri parmigiani cresciuti allo stato brado nei nostri boschi da allevatori amici e fidati, i neri toscani allevati liberi nell'”Azienda agricola O.T.” di Oliviero Toscani a Casale Marittimo di Pisa. Trattiamo queste carni, straordinarie per consistenza e sapori, con la semplicità di un mestiere antico: sale marino, spezie, aglio e vino bianco per la concia, un minimo di salnitro per la conservazione, niente più. 
Poi, l’aria del Taro e cantine fresche e profonde concludono il nostro lavoro.”
La nostra scelta è nella direzione di artigiani come Anselmo che lavorano per ottenere prodotti di prima qualità ed è proprio in questo modo di agire che tra l’uss e l’asa si identifica. Nei nostri panini cerchiamo di mettere, oltre a salumi, salse e verdure, anche le storie di tutti quelli che dietro vi lavorano. Crediamo nel sogno di poter incontrare ogni giorno sempre più persone così, che si dedicano con passione e serietà a quello in cui credono, nel rispetto della tradizione e della terra. 
Grazie Anselmo!
TOP